Storia

Correva l’anno 1971 e…

La Bresso Basket nasce il 3 ottobre 1971 per volontà di alcuni giovani appassionati ex C.G. Brambilla e per il mecenatismo del Cav. Luigi Strada, figura benemerita dello sport bressese.

Gli inizi sono quelli tipici delle società oratoriali dell’epoca;il campo all’aperto in via Galliano li vede protagonisti nel Campionato di 1a Divisione.

La prima svolta è del Febbraio 1974, anno in cui il Comune di Bresso decide di partecipare ai Giochi della Gioventù con due rappresentative, una maschile e una femminile, alcuni giocatori della Bresso Basket si improvvisano allenatori e portano le due squadre ad una fugace apparizione ai Giochi.

Da ciò nasce l’attività giovanile della nostra società, per i primi anni limitata alle squadre già citate; ma è nel 1976 che dal “Maggio Sportivo”, organizzato dal Comune di Bresso, nasce l’idea convogliare la richiesta di basket dei giovani nel Centro Minibasket,attraverso la collaborazione con l’Assessorato allo Sport e le scuole medie, che diventerà la base di reclutamento per quello che sarà per anni il nostro fiore all’occhiello: il settore giovanile.

Da qui in poi, grazie al lavoro competente del Prof. Sandro Tranquilli, dei suoi collaboratori ed anche al boom demografico di Bresso, il Centro Minibasket acquista sempre maggiore importanza e diventa uno dei centri più numerosi affiliati alla FIP, con oltre 250 iscritti/e nei primi anni ’80.

Negli anni ’80 la Bresso Basket raggiunge i migliori risultati a livello giovanile vincendo più volte il Trofeo Plasmon, la massima manifestazione riservata ai minicestisti/e di Milano e Provincia, e viene anche invitata dalla FIP a rappresentare la Lombardia a Tornei Nazionali ed Internazionali,inoltre diventa Campione Provinciale e 4° classificata alle finali Regionali nella categoria Cadetti per la stagione 1979-80.

Nello stesso periodo la squadra Senior maschile acquisisce il diritto a partecipare al Campionato di Promozione Maschile e quella femminile a quello di Serie C,in entrambi i casi grazie alla passione di “Pedro” Cavrioli, storico coach,soprattutto per il settore femminile.

Nel frattempo il settore giovanile continua ad ottenere ottimi risultati, alcuni ragazzi sono reclutati da società di vertice e due, Fabio Spagnoli e Luca Merli arrivano a calcare i parquet di serie A;Fabio a Desio,Pistoia e Verona,Luca a Varese.

Un ringraziamento particolare va per questi magnifici anni al Sig. Angelo Asnaghi, ex-giocatore, allenatore e grande appassionato, che con il marchio SMAF ha supportato venti anni di intensa attività,con squadre partecipanti ai campionati giovanili in ogni categoria,sia maschile che femminile,oltre alle squadre seniores.

Negli anni ‘90 la sempre maggiore offerta di sport per i giovani ed il decremento della popolazione scolastica riducono le iscrizioni al Centro Minibasket,nonostante ciò la squadra Senior maschile conquisterà la promozione al Campionato Regionale di Serie D,mentre la Serie C Femminile continuerà a condurre campionati di discreto livello,inoltre nel settore giovanile raggiunge più volte la partecipazione ai concentramenti interregionali per la qualificazione alle finali Nazionali di categoria.

Il nuovo secolo porta con sé due novità:nel 2002 un cambio al vertice societario,dove subentra in qualità di Presidente e di sponsor con VittoriaAssicurazioni”,il Sig. Bergamaschi Maurizio,e la cessazione dell’attività femminile nel 2004,che rinascerà alcuni anni dopo con il trasferimento a Bresso della società OPSA Milano.

La nuova dirigenza si propone l’obiettivo di ottenere la promozione al massimo campionato regionale,la serie C2;obiettivo raggiunto al termine della stagione 2008/’09 dalla squadra del coach Alberto Sacchi.

Purtroppo in coincidenza con questo risultato avvengono alcuni episodi negativi quali le dimissioni del presidente,e sponsor,e la perdita del settore minibasket,il cui responsabile crea una nuova società, Sportlandia Bresso.

Questo inizio di decennio è stato vissuto tra molte difficoltà,tuttavia ora la società sta cercando di ricreare i presupposti per ricollocarsi ad un livello più consono alla sua storia ultraquarantennale.

Obiettivo è ritornare con la squadra seniores in serie D,attraverso la crescita ed il miglioramento dell’attuale settore giovanile, che deve essere il naturale serbatoio della prima squadra,e nello stesso tempo consolidare la collaborazione con chi gestisce il Minibasket per ritornare rendere “naturale” il passaggio,sul territorio, dall’attività propedeutica al basket a quella agonistica.