Categoria: Under 14

U14: Bresso Basket – Pol. Rondinella 1955 66–51

Impegno tra le due imbattute del girone quello che va in scena nella palestra di via Villoresi a Bresso: i nostri avversari, così come noi, hanno vinto largamente i loro match e si presentano agguerriti e con voglia di prendersi il primato; d’altro canto i nostri 2008, benché in formazione rimaneggiata, sono pronti a vendere cara la pelle pronti ad un match di livello. L’inizio della gara non contraddice le aspettative, la Rondinella aggredisce la partita e con una difesa aggressiva e veloci attacchi sorprende i nostri, 8 – 12 dopo 7 minuti; i nostri però, scrollatisi il torpore iniziale, riprendono le fila della gara e grazie alle folate di Pergo (17 pt alla fine per lui) e di capitan Vismara (15) chiudono in parità il primo quarto 16 – 16. Nel secondo parziale la Rondinella cala di intensità difensiva consentendo così ai nostri di prendere un minimo vantaggio che si traduce in un +11 dopo 20 minuti. L’intervallo, si sa, giova sempre alla squadra che insegue, i nostri avversari infatti ritornano in campo con la volontà di recuperare e ci riescono in parte, portando a 5 lunghezze il divario al 25’. I nostri, nonostante la breve assenza di capitan Vismara (piccolo problema alla gamba), rispondono agli avversari e grazie ad un buon Roitero (15) in attacco e una gagliarda prova difensiva di Caccavalo (4) e Kola (4) respinge la Rondinella al -10 dopo 30’. Ci si attende un ultimo quarto col coltello fra i denti e così è: capitan Vismara stringe i denti e torna in campo e le sue ficcanti penetrazioni, in collaborazione con l’ottima presenza a rimbalzo dei lunghi Circassi (4) e Perego, ci conducono ad un rassicurante +19 a 4 minuti dal termine. La Rondinella non si arrende e, complice anche un comprensibile calo fisico dei padroni di casa (solo 9 a referto e con 1 2009), recupera con veloci contropiedi. L’ultimo assalto Sestese cade nel vuoto, la difesa tiene e il risultato non è mai in discussione. Si vince 66 – 51 e il primato in classifica è raggiunto.
“Convinti che al ritorno sarà ancora una battaglia sportiva accesa ci godiamo il primato in classifica e affrontiamo con serenità le prossime festività – commenta coach Pessina; al ritorno in campo ci aspetta il Goss Bollate cenerentola del girone che però non sarà da sottovalutare perché le partite post natalizie sono sempre insidiose. Dovremo mantenere alta la concentrazione e imporre subito il nostro ritmo per non incappare in spiacevoli situazioni”.

U15: Polisportiva Garegnano – Bresso Basket 65–58

Inizia il girone di ritorno del campionato Uisp U15 e purtroppo non nel migliore dei modi. Ci presentiamo in formazione rimaneggiata, a causa della concomitanza della partita FIP U14, la quale ci impedisce di schierare a referto molti 2008, ma con un nuovo innesto, il 2006 Luca (il campionato consente l’utilizzo di 2 fuori quota). Gli avversari schierano, diversamente dall’andata, parte dei suoi migliori elementi 2007 e per questo motivo il match non si presenta semplice. I rossi di casa fanno valere il loro maggior tasso tecnico e grazie all’apporto di tre elementi 2007 che abitualmente giocano in FIP si portano subito in vantaggio di 8 lunghezze; nonostante ciò i nostri non demordono e grazie anche all’apporto del 2006 Barassi si mantengono a stretto contatto, però i troppi errori e alcune distrazioni non consentono mai il sorpasso. Il match continua con Garegnano che mantiene sempre 7/8 lunghezze di vantaggio senza mai rischiare. La partita si conclude quindi sul risultato di 65 – 58 per i padroni di casa i quali ci agganciano in classifica ma con una partita in più. Ora occorre che i nostri under 15 ricarichino le batterie in queste festività e si presentino con l’anno nuovo freschi e pronti ad un nuovo probante impegno con la capolista OSBER.

U14: Bresso Basket – Basket Brusuglio 91-30

Prosegue brillantemente il cammino dei nostri under 14 che tra le mura amiche della palestra di via Villoresi regola facilmente i pari età di Brusuglio. L’inizio è un po’ dormiente, complice l’orario mattiniero e il sole che penetrando dalle finestre impedisce tiri facili da alcune zone del campo, ma i nostri riescono a prendere il largo portandosi sul 21 – 4 dopo 10 minuti. I successivi minuti ripercorrono i binari dei precedenti, Bresso continua a macinare gioco mentre Brusuglio fatica a trovare la via del canestro. La partita si conclude sul +61 finale, da segnalare le buone prove di Roitero (16), Circassi (18) e capitan Vismara (17), menzione speciale anche per le incoraggianti prove di Pastori (3 punti e tanta sostanza) e Vianello (4) che si sono fatti trovare pronti alla chiamata quando è stato il loro turno nell’entrare in campo; in conclusione un’ottima prova di squadra che fa ben sperare per il prossimo e molto probabilmente più probante match di Sabato prossimo in casa vs Pol Rondinella che definirà meglio le gerarchie del girone.

U15: Argentia Gorgonzola – Bresso Basket 84-54

Il quarto appuntamento del campionato Uisp under 15 ci vede impegnati sul difficile campo di Gorgonzola imbattuta finora e leader della classifica del girone. La partita si disputa nel bellissimo centro sportivo di Gorgonzola, una struttura moderna ed efficiente (averne di palestre così a Milano e dintorni), alle 18.30 di Sabato e ci vede presentarci in formazione “rimaneggiata” ma con buone intenzioni di vendere cara la pelle. Dopo un lungo riscaldamento, dovuto al ritardo dell’arbitro UISP causa prolungrasi della partita da lui precedentemente arbitrata, inizia il match e immediatamente la compagine di casa allunga sul +20 facendo valere il maggiore tasso tecnico e fisico; i nostri però non mollano e, complici le ampie rotazioni avversarie, ritornano a farsi sotto, costringendo l’allenatore di casa a rimettere il quintetto titolare. La partita seguirà questo andamento sino alla fine con l’Argentia in pieno controllo del match e con Bresso che gagliardamente cerca di rispondere alle folate dei padroni di casa; il match si chiude sul +30 finale per Gorgonzola che si conferma leader del girone e seria candidata al pasaggio del turno. Nelle file di Bresso da segnalare la buona prova di Mazza (21 pt), sempre pericoloso in attacco e ultimo ad arrendersi, e di capitano Motta che fino al sopraggiungere dei crampi ha ben ricoperto il ruolo di regista della squadra. L’avventura nel campionato Uisp prosegue con la trasferta di Sabato prossimo vs Garegnano squadra facilmente battuta all’andata ma che nelle ultime giornate sempre avere aggiustato la mira e che non sarà avversario morbido.

U14: Bresso Basket – Ardor Bollate 91-38

Dopo 2 anni di stop forzato ritorna l’attività agonistica federale e i ragazzi si fanno trovare pronti regolando facilmente i pari età di Bollate per 91 – 38 nelle mura amiche della palestra di via Villoresi. Veniamo alla breve cronaca: inizio con polveri bagnate, i ragazzi, forse presi dall’emozione per il ritorno all’agonismo, stentano in attacco all’inizio (2 – 2 dopo 3 minuiti di gioco) ma grazie anche ad una difesa intensa si scrollano di dosso gli pari età nero – arancio chiudendo il primo quarto 26 – 9. Nel secondo parziale la storia non cambia, la difesa dei bianco – blu di coach Pessina soffoca gli attacchi di Bollate che solamente dalla lunetta trova punti per smuovere il punteggio; purtroppo in attacco sbagliamo troppi canestri facili e non riusciamo ad allungare quanto meritato chiudendo il primo tempo solo sul +21 (40 – 19). Nel terzo quarto ritroviamo la via del canestro e con veloci contropiedi e efficaci attacchi al ferro allunghiamo sul +36 chiudendo il parziale sul punteggio di 72  – 36. Il finale è “garbage” time, gli avversari stanchi e scoraggiati non vanno oltre i 6 punti segnati mentre i nostri under continuano a trovare la via del canestro con maggiore regolarità e allungando fino al conclusivo 91 – 38. Una prova di squadra dove tutti gli effettivi sono andati a referto, da segnalare le ottime prove di Brynzyla (24 pt) e Perego (21 pt) ben supportati dalla abile regia del capitano Vismara (12 pt). Esordio incoraggiante anche per gli U13 2009 Bertolesi (6 pt) e Di Vuolo (2 pt) che si sono fatti trovare pronti e non si sono fatti intimorire dal fatto che giocassero con giocatori più grandi di loro.

PILLOLE TECNICHE – Gli U13/14 migliorano le percentuali con Nick Garrera

Il cecchino della Promo Nicolò Garrera fa visita agli Under13/14 per una lezione tecnica dedicata al tiro. Gli esercizi proposti hanno stimolato soprattutto la sensibilità nell’utilizzo dei polpastrelli. Nello sviluppare la meccanica nella sua completezza, i ragazzi hanno prestato attenzione al gesto del polso, alla spinta delle gambe e all’utilità della mano debole di supporto alla corretta esecuzione del tiro. Le gare di tiro proposte dalla guardia della nostra senior hanno poi alzato il ritmo ed aggiunto la giusta competizione ad un lavoro più che mai fondamentale a questa età.

PILLOLE TECNICHE – Palleggiando con Francesco Scalas e gli Under13/14

Secondo appuntamento per gli Under13/14 con le Pillole Tecniche, questa volta con Francesco Scalas, guardia della Prima squadra e vero e proprio “giocoliere” con la palla in mano. Dopo il consueto riscaldamento, l’insegnamento impartito ha interessato la cura del dettaglio del polpastrelli con esercizi da seduti, del polso con lavori in ginocchio, la spinta del braccio, fino al completamento del fondamentale con attenzione alla posizione della schiena e alla mobilità delle gambe. Assimilati questi princìpi con entrambe le mani, i ragazzi sono passati ad esercizi dinamici, con cambi di mano e cambi di velocità. Sta ora ai nostri ragazzi mettere in pratica i consigli.

PILLOLE TECNICHE – U13/14 a lezione di passaggio da Chicco Anzani

E’ Chicco Anzani ad esordire con le “Pillole Tecniche”, una serie di incontri tecnici organizzati per i gruppi giovanili durante i quali sono i membri della Prima Squadra a vestire i panni degli allenatori, condividendo esperienze, consigli, trucchi del mestiere.

In questo primo appuntamento è stato il playmaker della Promozione a dirigere le manovre dei nostri Under13/14 sul fondamentale tecnico del Passaggio. Dopo un’opportuna introduzione sull’importanza del passaggio nell’architettura del gioco di squadra, il nostro “special guest” ne ha dato dimostrazione, dal passaggio a due mani a quello ad una, da quello teso a quello schiacciato, da come utilizzare il corpo per migliorarne l’esecuzione a come sposare passaggio e corsa.

Un’esperienza che ci auguriamo abbia lasciato ai nostri U13/14 preziosi spunti di miglioramento per la loro crescita tecnica.