Mese: Settembre 2020

TOMMASO BIENATI E’ IL PEZZO PREGIATO DEL MERCATO!

Nella stagione 2019/2020 si è caricato la squadra (Baby Santos) sulle spalle portandola alla vittoria sui nostri sia all’andata che al ritorno. Tommaso Bienati, guardia con la propensione a rimbalzo di un pivot, è il colpo da 90 per la prossima stagione. Giocatore completo, veloce, tecnico e cinico, con alle spalle importanti esperienza in categorie superiori, alzerà la qualità del nostro quintetto garantendo un mix di esperienza, atletismo e talento offensivo.

“Tommy era il primo nome sul nostro taccuino – dichiara coach Finkelberg. Durante la stagione interrotta ha lasciato il segno su ogni campo con prestazioni sopra le righe e svariate doppie-doppie per punti e rimbalzi, comprese le due gare disputate contro di noi in cui si è rivelato un vero rompicapo per i nostri migliori difensori. Ha tutte le carte in regola per essere un elemento chiave della nostra scacchiera. Inoltre le annate che ha trascorso in Silver e D ci daranno quella garanzia di esperienza che quest’anno ci è mancata nelle partite più delicate.”

Le prime dichiarazioni di Tommaso: “Ho scelto di venire a giocare a Bresso dopo aver scambiato qualche parola con il coach. Mi ha parlato del progetto e ci siamo confrontati sulla sua filosofia di gioco. Mi ha convinto. Riguardo al gruppo neanche a parlarne, buona parte dei ragazzi li conoscevo già dai tempi delle giovanili in Socialosa. In ultimo, ma comunque rilevante, la vicinanza a casa. Mi aspetto una stagione competitiva con un gruppo giovane e divertente. Le idee sono chiare, vedremo se riusciremo a realizzarle sul campo. Ogni anno cerco di viverla come una nuova sfida sia sotto il punto di vista tecnico che mentale. Nonostante io non sia propriamente avanti con l’età mi piacerebbe essere d’esempio sotto il punto di vista della mentalità e dell’approccio alla competizione. Mi piacerebbe anche riuscire a rendere costante la mia capacità offensiva, vedremo”.

IN CABINA DI REGIA LA FRESCHEZZA E L’AGONISMO DI DAVIDE CORTI!

Dopo un anno di esperienza in C Silver a Novate, torna a guidare la manovra bressese Davide Corti, classe 2001, prodotto del nostro vivaio con formazione cestistica tra le file dell’Aurora Desio. Oltre alla gestione in campo, Davide porta nel suo bagaglio, come vero punto di forza, una notevole abilità difensiva, aspetto che allo staff è piaciuto sopra ogni altro.  

“Volevamo riportare a casa Davide – dice coach Finkelberg. Siamo convinti che il suo contributo su entrambi i lati del campo sarà un valore aggiunto importante per il nostro team. Soprattutto gli chiederemo di garantirci prestazioni difensive di alto livello sui playmaker avversari e di condurre la nostra manovra tattica, senza rinunciare chiaramente a prendersi le sue responsabilità offensive anche in fase realizzativa”.

“Ho scelto Bresso perché mi è piaciuto da subito il progetto e da bressese vorrei contribuire a riportare il più in alto possibile. Aiuterò al mille per mille la squadra offrendo tutto le mie armi migliori; come squadra gli obiettivi sono quelli di creare prima di tutto un gruppo coeso e successivamente di raggiungere i traguardi stabiliti”.

IL RITORNO A CASA DEL BOMBER FRANCESCO SCALAS!

Dopo alcuni anni a girovagare per le realtà della provincia, Francesco Scalas torna a Bresso forte dell’esperienza e della leadership acquisita nella stagione 2019/2020 con la maglia del Goss Bollate, di cui è stato primo realizzatore e tra i top scorer del nostro girone. Dopo aver trascorso alcuni anni nel nostro settore giovanile, Francesco si candida a terminale offensivo, grazie alle sue doti tecniche e lo spiccato senso dell’1contro1.

“Siamo lieti di poter riportare a casa un ragazzo cresciuto nel nostro vivaio – commenta coach Finkelberg – e che si è distinto negli ultimi anni come leader carismatico e offensivo delle compagini in un cui ha militato. Francesco mi ha colpito da subito per disponibilità e voglia di mettersi al servizio della squadra. Da lui ci aspettiamo prestazioni di rilievo su entrambi i fronti, soprattutto in fase offensiva, dove sarà chiamato ad esibire tutto il suo potenziale e repertorio tecnico”.

Con queste parole si è presentato Francesco: “È un piacere poter tornare a giocare per una squadra di zona, dove ho trascorso parte delle giovanili. Negli ultimi anni mi sono messo alla prova in campi di Prima divisione, Promozione e Cus, cercando di acquisire la fiducia e l’esperienza necessaria per far parte di un progetto ben strutturato, con delle ambizioni. Ed è proprio quello che mi è stato proposto dal coach e dallo staff del Bresso Basket. Una squadra che punta alla vittoria e al salto di categoria, una squadra con un roster completo ed affidabile perché studiato, una squadra composta da un gruppo forte e coeso, di cui, tra l’altro, conosco alcuni dei componenti. Ci sono tutte le condizioni necessarie per trasformare la stagione successiva a quella interrotta dalla pandemia in un’annata speciale. Mi è sempre piaciuto darmi da fare, non vedo l’ora di poter tornare in campo e di conoscere il resto della squadra. Sono pronto per dare il mio contributo alla società e iniziare questo nuovo capitolo della mia avventura cestististica”.

UN NUOVO INIZIO, UN NUOVO PROGETTO

L’interruzione della stagione, dovuta alla crisi legata al Coronavirus, ci ha dato la possibilità e il tempo necessari per capire che rotta vogliamo prendere da ora e nel prossimo futuro – dichiara il presidente Maurizio Dallolio. Come società sportiva vorremmo riportare i giovani in palestra tramite la pallacanestro e ci piacerebbe essere una prima scelta sul territorio – dichiara il presidente Dallolio. L’anno prossimo (2021/2022) festeggeremo 50 anni di storia e, nel nostro programma, uno dei primi obiettivi è ritornare ad essere un importante polo di aggregazione per i giovani di Bresso e non solo. Per farlo abbiamo investito in iniziative finalizzate al miglioramento del nostro vivaio, creando sinergie tra i gruppi, coordinando il lavoro degli staff tecnici in modo da sviluppare collaborazioni di crescita tra le differenti annate e, al tempo stesso, un contatto diretto tra il settore giovanile e la Prima squadra. E il nostro rinnovamento non si ferma qui. Bresso Basket non vorrà dire solo pallacanestro, bensì anche impegno nel sociale mediante iniziative che vedranno i nostri ragazzi coinvolti in prima linea a favore della comunità. 

SETTORE GIOVANILE – TANTA LA VOGLIA DI RICOMINCIARE!

Tanta la voglia di ricominciare dopo la pausa forzata di questa Primavera. Già in campo appena consentito dai protocolli regionali, il nostro settore giovanile é tornato a riprendere un po’ di confidenza con il pallone.

“Per la prossima stagione abbiamo deciso di far collaborare differenti annate – spiega il Responsabile delle Giovanili Antonio” Tony” Corrado – per permettere maggiori sinergie”.

L’Under18, composto quasi esclusivamente dai 2004, gruppo di punta degli ultimi anni che si è recentemente confrontato nei gironi gold, quest’anno sarà chiamato a giocare sotto età e manterrà un collegamento diretto con la Prima squadra, dove speriamo di inserire più ragazzi possibili nei prossimi anni, avvalendoci anche di una seconda squadra senior.
Completeranno il roster i ragazzi del 2003 che avranno il compito di garantire quell’esperienza acquisita giocando le ultime stagioni con compagni più grandi.
L’allenatore sarà il confermato coach Carlo Santambrogio che potrà cosí continuare l’ottimo lavoro iniziato l’anno scorso. Ad assisterlo ci sarà GianMarco Pozzi, che collaborerà anche con il gruppo appena piú giovane, in vece di Lorenzo Caccialanza, assente per motivi di lavoro almeno fino a febbraio.

L’Under16 unirà 2005 e 2006 per lavorare in maniera più omogenea e con prospettive di crescita piú immediate per un gruppo voglioso di crescere.
“Parteciperemo a due campionati – spiega il capo allenatore Lorenzo Maraldi – per dare la possibilità a tutti di esprimersi e migliorarsi in campo”.

Under14 e Under13, composte dai ragazzi del 2007 e 2008, proseguiranno l’interazione già avviata nel recente passato e ad attenderli ci sarà una stagione ricca di divertimento ma anche di lavoro sodo agli ordini di coach Tony Corrado e del suo assistente Giuseppe Currò. Anche loro saranno impegnati in due campionati che li vedranno allacciare le scarpe ogni fine settimana.

“I presupposti per fare bene ci sono – ribadisce Tony Corrado – e non vediamo l’ora di dimostrarlo sul campo”.

PROMO 2020/2021 – STAFF TECNICO CONFERMATO!

Saranno ancora Jngo Finkelberg e i suoi assistenti Fabio Greco e Riccardo Nizzola a comporre lo staff tecnico della Promozione nella stagione 2020/2021. Sotto la loro guida la nostra Prima Squadra, al momento dello stop, occupava il terzo posto in classifica in vista dei playoff. A loro viene chiesto di riprendere il lavoro da dove l’emergenza Covid l’ha interrotto, fiduciosi che sapranno programmare la prossima stagione con la stessa attenzione e cura.

“La società ci ha dichiarato apertamente di credere nel progetto e nelle nostre figure tecniche – le parole di coach Finkelberg. Sono contento di poter portare avanti il lavoro interrotto e soprattutto di poterlo fare insieme a due persone eccezionali nonchè tecnici validi e preparati come Fabio e Riccardo. Le priorità saranno consolidare ulteriormente il roster alla luce dei cambiamenti di organico che si sono resi necessari e provare, per quanto possibile, a far emergere i giovani del nostro vivaio. Obiettivo? Fare del nostro meglio come risultati e crescita tecnico-tattica, dei singoli e del team”.

“Ho accolto molto volentieri la proposta della Dirigenza di continuare a far parte del coaching staff di Bresso Basket anche per la stagione 20/21 – ha dichiarato il primo assistente Fabio Greco – percependola come la naturale prosecuzione del progetto avviato lo scorso anno e bruscamente interrotto dalla pandemia, proprio mentre eravamo fortemente proiettati verso il traguardo playoff. Abbiamo già iniziato a pianificare la nuova stagione, con idee nuove e rinnovato entusiasmo”.

“Sono molto contento di far parte anche quest’anno del team della prima squadra di Bresso, società che – afferma il secondo assistente Riccardo Nizzola – si vuole rilanciare nel panorama cestistico lombardo. La stagione passata è servita a mettere le basi tecniche per il futuro, con ottimi risultati fin dove si è potuti arrivare. Per l’anno a venire si riparte con molta motivazione, sia per come si è interrotta la stagione sia per il progetto che la società sta sviluppando, in particolar modo sui giovani del vivaio. Obiettivi saranno senza dubbio quelli di confermarsi ai vertici e cercare di affacciarsi ai playoff con la miglior condizione possibile. Personalmente, darò il massimo affinché si possano raggiungere i traguardi prefissati e mi concentrerò specialmente sugli under aggregati alla Prima squadra così da indirizzarli subito sulla giusta strada per la loro migliore crescita possibile”.